Nel mondo del riposo notturno, la scelta del giusto supporto per il materasso è fondamentale per garantire un sonno ristoratore e benefico per il corpo. In questa comparazione tra reti a doghe o a molle si esplorano i principali aspetti che influenzano il comfort e il sostegno durante il sonno. 

Mentre le reti a doghe sono apprezzate per la loro capacità di adattarsi al corpo offrendo un sostegno equilibrato, le reti a molle sono spesso legate a una sensazione di comfort classica e a una robusta durata nel tempo.

Manutenzione e durata, inoltre, sono elementi chiave da considerare, poiché garantiscono che l’investimento in un buon sistema di riposo possa avere effetti positivi nel lungo periodo.

Scegliere la rete per il materasso che sia adatta alle proprie esigenze non è sempre facile: dunque oggi osserveremo le caratteristiche delle reti a molle o a doghe in modo da permettere all’individuo – prossimo all’acquisto – di comprendere quale delle due reti può regalare un sonno confortevole e riposante.

Caratteristiche delle reti a doghe o a molle

Quando si parla di basi per materassi, la differenza chiave tra le reti a doghe flessibili – o doghe in legno di faggio – e reti a molle è rappresentata dai materiali utilizzati, dal design e dalla struttura, nonché dalla durata e dalla manutenzione. 

Scopriamo le differenze e le caratteristiche in dettaglio.

Caratteristiche delle reti a doghe o a molle
  • Materiali utilizzati: le reti a doghe sono tipicamente costruite con doghe di legno, posizionate orizzontalmente a supporto del materasso, il quale beneficia così di una base solida e ventilata. Alcune reti possono anche avere componenti in acciaio, specialmente nella struttura portante. I materassi a molle, invece, possono essere supportati da una rete con molle tradizionali o molle indipendenti. Queste ultime sono incapsulate individualmente e offrono un supporto differenziato per le diverse parti del corpo;
  • Design e struttura: una serie di doghe è solitamente posta su una cornice in metallo o legno. Questa disposizione assicura una buona distribuzione del peso e permette una circolazione ottimale dell’aria. Le reti a molle hanno una struttura più complessa, dato che le molle sono connesse tra loro o incapsulate separatamente, fornendo un supporto che si adatta al corpo ma con una ventilazione potenzialmente inferiore;
  • Durata e manutenzione: la durata di una rete può essere influenzata dal materiale e dalla qualità di costruzione. Le reti a doghe in legno di alta qualità possono durare molti anni, se ben mantenute. In genere le doghe richiedono minore manutenzione rispetto a una rete a molle, che può invece necessitare di controlli più frequenti per assicurarsi che le molle non si siano deformate o danneggiate.

Comfort e supporto 

Nella scelta di una base per il proprio materasso, l’attenzione al comfort e al supporto offerto è fondamentale per garantire un riposo ottimale. Reti a molle e a doghe si differenziano in questi aspetti, influenzando la qualità del sonno.

Le reti a doghe tendono ad avere livelli di rigidezza personalizzabili, spesso attraverso doghe regolabili o zone differenziate, in grado di distribuire la pressione in maniera uniforme. 

Il supporto fornito contribuisce a limitare i punti di pressione, favorendo una corretta posizione durante il sonno. Le reti a molle, d’altro canto, possono offrire un sostegno più omogeneo, con una resistenza più uniforme su tutta la superficie di riposo.

L’adeguamento alle curve naturali del corpo delle reti a doghe aiuta a prevenire il mal di schiena, garantendo un sostegno adeguato alla colonna vertebrale. Diversamente, una rete a molle non si adatta con la stessa precisione, potendo risultare meno efficace nel fornire un adeguato supporto alla postura del corpo durante il sonno.

Una rete a doghe si adatta ai movimenti notturni, mantenendo un alto livello di comfort. Questa caratteristica favorisce anche una migliore traspirazione, grazie agli interstizi tra le doghe che permettono il passaggio dell’aria. 

La rete a molle, per sua natura, offre un’esperienza di riposo differente, con una reattività alle pressioni e movimenti meno focalizzata sul sostegno del corpo.

Manutenzione e durata di materassi e reti

La manutenzione adeguata e tempestiva gioca un ruolo cruciale nella preservazione della durata e della funzionalità dei materassi e delle reti. Seguire le indicazioni specifiche per la cura di questi prodotti può notevolmente rallentare l’usura e la deformazione nel tempo.

Manutenzione e durata di materassi e reti

Pulizia e cura del materasso e della rete

La pulizia regolare è vitale per conservare l’integrità e l’igiene dei materassi e delle reti. Per quanto riguarda i materassi a molle insacchettate, si raccomanda una rotazione mensile. I materassi in lattice dovrebbero essere girati almeno due volte al mese, mentre quelli in memory foam necessitano di una rotazione ogni due mesi per prevenire l’usura asimmetrica.

Per curare il proprio materasso è necessario aspirare la sua superficie con regolarità per rimuovere acari e polvere, mentre per avere una maggiore protezione è utile utilizzare un copri materasso lavabile e sfoderabile per prevenire macchie e danni.

La realtà strutturale delle reti, come quelle a doghe, necessita di un controllo periodico del serraggio delle viti e della solidità delle doghe stesse, per mantenere un supporto ottimale. 

Indicazioni per la sostituzione del materasso e reti

La durata media di un materasso di buona qualità si attesta tra i 7 e i 10 anni, tuttavia è importante valutare la comparsa di segni di usura o deformazioni che possano compromettere il comfort e il supporto. La presenza di fossette o la sensazione di sprofondamento indicano che il materasso potrebbe richiedere una sostituzione anticipata. 

Anche per le reti, cambiamenti nella resistenza o nelle proprietà ortopediche delle doghe sono segnali chiari che è tempo di valutare un nuovo acquisto di reti per il proprio materasso.

Opzioni di personalizzazione per le diverse esigenze

Le scelte di personalizzazione consentono di adattare il supporto del materasso alle varie esigenze individuali, migliorando il comfort e la qualità del sonno. Queste possono includere reti motorizzate per una praticità unica e zone differenziate per un sostegno mirato.

Reti motorizzate

Le reti motorizzate rappresentano una soluzione avanzata per chi ricerca la massima comodità. Consentono di regolare con precisione l’inclinazione del letto secondo necessità, facilitando, ad esempio, lettura e relax

Anche per chi soffre di particolari disturbi fisici, come problemi di circolazione o di respirazione, una rete motorizzata può fare la differenza. Sono dotate di telecomandi per gestire facilmente tutte le impostazioni.

Zone differenziate

Per chi necessita di un supporto differenziato durante il sonno, le zone differenziate su doghe o materassi a molle sono la chiave. Il materasso diviso in zone offre un supporto variabile dove il corpo ne ha più bisogno. 

Ad esempio, maggior sostegno nel punto bacino e maggiore accoglienza nella zona spalle. Il numero di zone può variare, con alcune proposte che prevedono fino a 7 o più zone di comfort. Questa personalizzazione consente di distribuire il peso corporeo in maniera equilibrata, ottimizzando la postura e facilitando il riposo.

Conclusione: valutazione e scelta della rete ideale

Prima di prendere una decisione tra una rete a molle e una rete a doghe, è importante valutare attentamente diversi fattori.  Entrambe offrono vantaggi unici, ma è essenziale considerare diversi fattori prima di prendere una decisione.

La qualità dei materiali è fondamentale, infatti, quando si tratta di un elemento essenziale come il letto, la durata e il comfort sono prioritari.

Le reti a molle sono celebri per la loro tradizionale elasticità e per favorire una buona circolazione dell’aria, ideale per chi tende a sudare durante il sonno. Tuttavia, le reti a doghe offrono un supporto più uniforme e la possibilità di regolare la rigidità in base alle preferenze personali, garantendo un sostegno su misura per ogni esigenza. 

Oltre alla qualità dei materiali e alle caratteristiche specifiche delle reti a molle e a doghe, ci sono altri fattori cruciali da considerare nella scelta della rete del letto. Innanzitutto, è importante valutare la tua posizione preferita durante il sonno e il peso corporeo.

Se sei solito dormire sulla schiena o sullo stomaco, potresti beneficiare maggiormente di una rete a molle che fornisce un supporto uniforme e una superficie leggermente più rigida. D’altra parte, se preferisci dormire di lato, le reti a doghe possono essere più adatte in quanto consentono una maggiore conformità alle curve naturali del corpo.

Inoltre, le reti a molle tendono ad essere più adatte per persone di corporatura più robusta, al contrario, le reti a doghe possono essere più adatte per chi ha un peso inferiore, in quanto permettono una distribuzione più uniforme del peso.

Considera attentamente il tuo stile di sonno, le tue abitudini notturne.

Il comfort personale è soggettivo e deve essere sempre testato individualmente.

0 Shares:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like