Un sonno di qualità è essenziale per il benessere quotidiano e il materasso su cui si dorme gioca un ruolo chiave in questo. Tuttavia, molti possono trovare il proprio materasso duro, cosa che può portare a notti insonni e mattinate doloranti. 

Rendere un materasso più morbido non significa necessariamente sostituirlo: esistono diverse opzioni che possono aiutare a migliorare la sua morbidezza e il comfort.

La rigidità di un materasso è dettata dalla combinazione dei vari strati che compongono il materasso e di come interagiscono con il corpo. L’aggiunta di un topper può essere una soluzione facile e efficace per aggiungere un livello extra di morbidezza.

In questo articolo vedremo come rendere un materasso (troppo rigido) più morbido, tramite dei piccoli accorgimenti che potranno garantire sempre un riposo ottimale e rigenerante. 

Valutare la rigidità del materasso

Scegliere un buon materasso è un’azione cruciale per garantire un riposo ottimale e rigenerante, che conseguentemente influisce sul comfort e sull’allineamento corretto del corpo – e della colonna vertebrale – durante il sonno.

Valutare la rigidita del materasso

Scegliere la rigidità del materasso è possibile tramite una scala da 1 a 10, dove 1 rappresenta il massimo della morbidezza e 10 il massimo della rigidità. 

Scelta prevalentemente soggettiva, scegliere un materasso ideale dipende dalle preferenze individuali e dalla posizione nella quale si dorme. 

La tipologia di corporatura e i punti di pressione svolgono un ruolo fondamentale nella scelta della fermezza di un materasso.

Infatti gli individui con maggior peso possono richiedere un materasso più rigido per offrire un adeguato supporto, mentre i più morbidi tendono a essere più adatti per individui leggeri – in quanto si adattano meglio ai contorni del corpo – riducendo la pressione nelle zone più critiche come fianchi e spalle.

Rendere più morbido il materasso con i topper

Quando il materasso risulta troppo duro, a lungo andare l’individuo potrebbe risentirne con dei dolori alla schiena o cervicali. A questo punto è possibile risolvere il problema tramite l’aggiunta di un topper. 

I topper per materassi sono disponibili in diversi materiali, ognuno con proprietà uniche per migliorare la morbidezza del vostro materasso esistente. Vediamoli insieme: 

  • Topper in memory foam: si adattano alla forma del corpo, offrendo un supporto personalizzato e riducendo i punti di pressione. Una qualità distintiva del memory foam è la sua capacità di isolare il movimento, che può risultare utile se si condivide il letto con un partner;
  • Topper in lattice: apprezzati per l’elasticità e la resilienza. Fornisce un comfort morbido e allo stesso tempo supporto, oltre ad essere traspirante, il che lo rende ideale per mantenere una temperatura neutra durante il sonno;
  • Topper di lana: questa tipologia di materiale, oltre ad aggiungere morbidezza, è anche eccezionale per regolare la temperatura, mantenendo calore durante l’inverno e freschezza in estate. La lana è inoltre naturale e anallergica, rendendola preferibile per chi cerca materiali organici.

Soluzioni per il sostegno del corpo

Per migliorare il comfort di un materasso, si possono implementare soluzioni mirate a incrementare l’ammortizzazione e il supporto strutturale

Bisogna infatti ricordare che un materasso non deve necessariamente essere troppo morbido.

Questi interventi agiscono sul livello di rigidità e possono aiutare a personalizzare la superficie di riposo secondo le esigenze individuali.

L’impiego di doghe in legno regolabili è una strategia efficace per ottimizzare il supporto di un vecchio materasso. Queste doghe consentono di modificare la tensione e l’inclinazione, permettendo così di incrementare o ridurre l’ammortizzazione a seconda delle necessità. 

Posizionando le doghe più vicine tra loro, si può ottenere una superficie più accogliente, mentre allontanandole si incrementa la fermezza.

Nel caso in cui le doghe non siano performanti, l’inserimento di una tavola di compensato sotto al materasso nuovo è un altro metodo per rafforzare il supporto. Questa soluzione può essere particolarmente utile quando quest’ultimo tende ad affossarsi in alcuni punti o si desidera una base più solida.

La tavola di compensato, che andrebbe posizionata alla base sotto il materasso, offre una superficie uniforme e impedisce l’eccessivo affondamento, garantendo così un sostegno extra e migliorando l’esperienza di riposo.

Soluzioni alternative per rendere un materasso più morbido

Esistono diverse soluzioni alternative per rendere un materasso più morbido senza dover sostituire completamente l’intero strato di supporto. Queste soluzioni possono offrire un maggiore comfort e un sonno più riposante:

  • Utilizzare un coprimaterasso imbottito: aggiungere uno strato di imbottitura sopra il materasso esistente può aumentare la morbidezza e l’ammortizzazione del letto. I coprimaterassi sono disponibili in vari materiali, come la fibra sintetica, il cotone, o la piuma, e possono essere scelti in base alle preferenze personali di comfort;
  • Aggiungere cuscini o cuscinetti: posizionare cuscini o cuscinetti morbidi sotto le lenzuola, sopra il materasso, può fornire un ulteriore livello di ammortizzazione e supporto per rendere il letto più confortevole;
  • Ruotare il materasso: a volte, il materasso può diventare più rigido e meno confortevole a causa dell’usura irregolare. Ruotare il materasso regolarmente può contribuire a distribuire in modo più uniforme il peso e l’usura, migliorando così il suo livello di morbidezza complessiva;
Soluzioni alternative per rendere un materasso piu morbido
  • Utilizzare una trapunta o un piumino: aggiungere una trapunta o un piumino sopra il materasso può fornire un ulteriore strato di morbidezza e calore, creando un ambiente più accogliente e confortevole per dormire;
  • Investire in un topper di dimensioni adeguate: anche se non si desidera utilizzare un topper, investire in uno strato di imbottitura supplementare progettato per adattarsi al materasso può offrire una soluzione mirata per aumentare il comfort senza la necessità di sostituire l’intero materasso.

Queste soluzioni alternative offrono diverse opzioni per rendere un materasso più morbido e confortevole, consentendo di personalizzare il proprio letto per soddisfare le esigenze specifiche di comfort e supporto.

Accessori e aggiunte per maggior comfort

Quando si tratta di migliorare il comfort del proprio materasso – duro o morbido che sia – si può ricorrere all’utilizzo di diversi accessori e aggiunte che possono fare la differenza. 

Ad esempio, un coprimaterasso è l’elemento essenziale per aumentare la confortevolezza del materasso esistente. Aggiungendo uno strato soffice, aiuta non solo a rendere più morbida la superficie su cui si dorme, ma può anche fornire una maggiore trazione, prevenendo che il materasso scivoli sul pavimento. 

Accessori e aggiunte per maggior comfort

Disponibili in vari materiali, i coprimaterassi sono facili da installare e possono trasformare il riposo notturno.

L’aggiunta di cuscini e guanciali personalizzati può ulteriormente incrementare la sensazione di comfort di un materasso. Con una vasta gamma di riempimenti e densità, si possono scegliere i guanciali che meglio si adattano alle esigenze individuali, contribuendo a personalizzare completamente l’esperienza di riposo.

Considerazioni sulla salute e sul benessere

Un materasso adeguato è un fattore determinante per la salute della schiena e una buona qualità del sonno. Le caratteristiche del materasso possono influenzare significativamente il benessere durante il riposo, ecco perché solitamente viene consigliato un materasso ortopedico

Chi soffre di problemi alla schiena dovrebbe prestare molto attenzione alla rigidità del letto perché potrebbe causare un disallineamento della colonna vertebrale. Il rapporto tra la rigidità di un materasso e il mal di schiena è soggetto a vari studi. 

Un materasso troppo morbido può causare affondamento del corpo, portando a una posizione non naturale che può promuovere il mal di schiena. Al contrario, un supporto adeguato allinea la colonna vertebrale permettendo di dormire bene e ridurre il rischio di svegliarsi con dolori.

La qualità del sonno può essere risentita se il materasso non è abbastanza morbido per conformarsi alle curve naturali del corpo

Dormire su una superficie adeguata favorisce un sonno ristoratore, riducendo la frequenza dei risvegli notturni e migliorando il benessere generale.

Conclusione

Valutare lo stato del materasso attuale è di fondamentale importanza, soprattutto quando quest’ultimo ha perso le sue proprietà iniziali e tende a essere scomodo. In questi casi potrebbe essere il momento di considerare l’acquisto di un nuovo materasso o di aggiungere un topper per aumentarne la morbidezza. 

D’altro canto, se il materasso è nuovo ma troppo rigido, potrebbero essere utilizzati strati aggiuntivi per creare una superficie più morbida senza compromettere il supporto sottostante.

Scegliere il materasso che più si adatta alle proprie esigenze è importante per mantenere sempre al meglio l’equilibrio psicofisico, più il corpo riposa bene meno la mente ne risentirà.

0 Shares:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like