La scelta del materasso giusto è fondamentale per garantire un sonno riposante e ristoratore all’individuo. Per questo motivo, oggi faremo un’analisi dettagliata del gel memory foam e del memory foam, con lo scopo di scoprire le principali differenze tra i due.

Sebbene entrambi offrano un eccellente supporto e comfort, presentano caratteristiche distintive che possono influenzare la decisione di acquisto.

Il normale memory foam, noto per la sua capacità di adattarsi alla forma del corpo, offre un supporto personalizzato che può ridurre il dolore e migliorare la qualità del sonno. Dall’altro lato, il gel memory foam incorpora microsfere o particelle di gel che migliorano la traspirabilità e la dispersione del calore, offrendo una superficie di riposo più fresca nel periodo estivo.

Tenendo conto delle differenze nella risposta al peso e nell’isolamento del movimento, la scelta tra memory foam e gel memory foam può dipendere dal tipo di dormiente e dalla posizione preferita durante il sonno. 

Oggi metteremo a confronto questi due materiali, in modo da poter procedere all’acquisto di ciò che più si adatta alle proprie esigenze al fine di avere un sonno completo e riposante.

Gel memory foam e memory foam 

Il memory foam, noto anche come schiuma viscoelastica, è una sostanza realizzata principalmente da poliuretano (materiale anche spesso utilizzato per la creazione di materassi), che offre una responsività alle pressioni del corpo e una distribuzione del peso uniforme. 

Questa schiuma ha l’abilità di modellarsi secondo la forma del corpo, offrendo un supporto mirato e riducendo i punti di pressione. Grazie a questa proprietà, è ampiamente utilizzato in molti prodotti ortopedici.

Gel memory foam e memory foam

Il gel memory foam è invece una versione migliorata del memory foam standard, nella quale sono incorporati delle microsfere di gel che hanno lo scopo di assorbire il calore corporeo, favorendo una migliore regolazione della temperatura durante il riposo.

Entrambe le varianti possono avere una struttura a celle aperte, che migliora la traspirabilità e la regolazione della temperatura. Tuttavia, il gel memory foam tende a essere più efficace per mantenere una sensazione di freschezza durante il sonno, migliorando la sensazione di “abbraccio” tipica di questo materiale.

Le schiume di poliuretano viscoelastiche sono durevoli e mantengono le loro caratteristiche di supporto nel tempo, ma possono variare in densità e morbidezza.

Benefici del memory foam e del gel memory foam

Il Memory Foam offre un supporto personalizzato, distribuendo il peso corporeo in maniera uniforme favorendo la circolazione e una corretta postura durante le ore di sonno.

La sua capacità di modellarsi secondo il calore e la pressione del corpo assicura un allineamento ottimale della colonna vertebrale, sostiene i muscoli e favorisce una postura corretta durante il sonno.

Questo comporta una minore pressione sui punti più sensibili, come fianchi e spalle, riducendo il disagio e il dolore che si possono accumulare dormendo su una superficie troppo rigida.

Il materasso in memory gel offre dei benefici termoregolatori, che si traducono in un’esperienza di sonno più confortevole e rinfrescante, soprattutto per coloro che tendono ad avere una temperatura corporea elevata durante la notte.

Questa caratteristica aiuta a mantenere una temperatura ottimale per il sonno, riducendo la sensazione di caldo e fornendo una superficie di appoggio termicamente neutra.

Per chi soffre di surriscaldamento notturno o di sudorazione notturna, questa tipologia di materasso aiuta a ridurre il rischio di surriscaldamento grazie alle sue proprietà di conduzione termica, contribuendo a diffondere uniformemente il calore e offrendo una sensazione di freschezza per tutta la notte.

Densità e supporto

La scelta tra materassi in memory foam e quelli con memory gel è spesso dettata dalle preferenze individuali riguardo alla densità e al tipo di supporto che essi forniscono. Un materasso con la giusta rigidità può influenzare direttamente la fermezza e il supporto lombare, oltre a determinare la resistenza al cedimento del materasso stesso.

Un materasso in memory foam ad alta densità tende ad offrire un sostegno in più, che può risultare benefico per la schiena e la zona lombare. In contrasto, i materassi con memory gel sono spesso percepiti come più freschi e possono presentare una densità variabile, che offre un equilibrio tra sostegno e adattabilità alla forma del corpo.

Densita e supporto

Il supporto perimetrale e la tendenza al cedimento del materasso sono elementi cruciali nella valutazione della qualità del materasso. Alcuni materassi presentano uno strato di memory gel al di sopra di un nucleo in poliuretano, per limitare l’effetto affossamento e migliorare il supporto ai bordi

Questo approccio è riscontrabile nei prodotti di nuova generazione che cercano di ottimizzare il comfort senza compromettere la struttura, secondo quanto evidenziato dalla differenza tra memory foam e memory gel. 

Essere supportati adeguatamente su ogni parte del materasso, compresi i bordi, è importante per sfruttare al meglio la superficie di riposo e garantire la durata del materasso nel tempo.

Peso e isolamento del movimento nei materassi in memory

I materassi in gel memory foam e quelli in memory foam offrono una risposta efficace al peso del corpo, modellandosi secondo la forma e distribuendo il peso in maniera uniforme

Il gel memory foam si distingue per la sua traspirabilità, grazie alla quale può offrire un maggior sollievo dal calore durante il riposo notturno, pur mantenendo la capacità del Memory Foam tradizionale di adattarsi in maniera ottimale al corpo dell’utilizzatore.

L’isolamento del movimento è una qualità fondamentale per le coppie che condividono il letto. Entrambi i tipi di materasso garantiscono una buona riduzione del trasferimento di movimento, il che significa che quando un partner si muove o cambia posizione durante la notte, l’altro è meno probabile che ne sia disturbato. 

Opzioni per tipi di dormienti e posizioni

La scelta tra memory foam e gel memory foam può dipendere notevolmente dal tipo di posizione in cui si dorme. Ogni materasso offre diversi livelli di supporto e comfort che vanno valutati in base alla preferenza personale e alle necessità fisiologiche.

Ad esempio, gli individui che dormono di lato necessitano di un materasso che sia capace di contornare le curve del corpo, particolarmente a livello delle spalle e del fianco, assicurando un corretto allineamento della colonna vertebrale e contribuendo a minimizzare il rischio di dolori. 

Il memory foam è noto per la sua capacità di modellarsi attorno al corpo, offrendo un sostegno eccellente in queste aree sensibili. Sul lato opposto, il gel memory foam può aggiungere una sensazione di freschezza, importante per coloro che tendono a surriscaldarsi durante la notte.

Per i dormienti combinati che si muovono e cambiano posizione durante la notte – dormendo anche a pancia in sù – è essenziale un materasso che offra un buon grado di adattabilità. Il gel memory foam tende a ritornare alla sua forma originaria più rapidamente rispetto al memory foam tradizionale, facilitando il cambio di posizione. 

Inoltre, la sua capacità di dissipare il calore può contribuire a una migliore qualità del sonno, riducendo i risvegli notturni causati dal calore eccessivo. Tuttavia, un adeguato supporto alla schiena è fondamentale per prevenire il mal di schiena, perciò è importante valutare la densità e la reattività del materasso scelto.

Materiali innovativi e prezzi

Il gel foam è un materiale caratterizzato dall’incorporazione di perline di gel all’interno della schiuma viscoelastica, che migliora la traspirazione e la capacità di regolare la temperatura. 

Questo tipo di schiuma può anche essere arricchito con materiali quali il rame o la grafite, che potenziano ulteriormente le proprietà di dissipazione del calore. Alcuni produttori includono oli vegetali o essenze di tè verde per offrire un’esperienza più naturale e rilassante durante il riposo.

I materassi in memory foam tradizionale e quelli in gel memory foam differiscono anche per quanto riguarda il prezzo. Generalmente, il gel foam tende ad avere un costo maggiorato a causa della sua tecnologia avanzata e dei benefici aggiunti in termini di comfort e freschezza. 

Il prezzo di queste soluzioni innovative può essere influenzato da fattori come l’uso di materiali di alta qualità, la presenza di agenti termoregolanti e il rispetto degli standard ambientali imposti dalle certificazioni.

In conclusione, possiamo sicuramente affermare che i consumatori dovrebbero considerare un investimento maggiore per i materassi con schiuma in gel, valutando i benefici a lungo termine in fatto di qualità del sonno e durata del materasso rispetto ai modelli più economici.

0 Shares:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like